Alfa Romeo: nuovo percorso in solitaria – Presentazione di Sergio Marchionne a Detroit il 6 di maggio

Alfa Romeo: nuovo percorso in solitaria – Presentazione di Sergio Marchionne a Detroit il 6 di maggio

Periodo di cambiamenti per la nota casa automobilistica italiana, sotto la guida di Sergio Marchionne. Alfa Romeo, già parte del Gruppo FIAT, diventerà un’azienda a se per evidenziare ricavi e perdite e proseguire un cammino commerciale diverso dal resto della società.
Marchionne presenterà il nuovo piano di sviluppo dei prossimi 5 anni il 6 maggio, a Detroit. È il quarto prospetto per il dirigente della FIAT, da quando prese l’incarico nel giugno 2004: che sia la volta buona per rilanciare il marchio Alfa Romeo. Del gruppo societario è infatti il ramo che di più a subito una crisi di vendite, calando nel 2013 del 56%, tornando ad un volume di vendite che non si vedeva dagli anni ’60.
Staccandosi dall’ombra di Mamma FIAT, Alfa Romeo dovrà dimostrare di potercela fare da sola e ha tutte le carte in regola per farlo.

Che ci sarà nella presentazione?

Tanto per cominciare, cercherà di sorprendere il pubblico mondiale con 6 nuovi modelli, la cui commercializzazione partirà nel 2016.Sarà presentato un SUV compatto e una berlina di medie dimensioni, che saranno prodotte nello stabilimento FIAT di Cassino, a Roma. Poi Alfa Romeo alzerà il tiro con un SUV e una berlina di grandi dimensioni, questa volta realizzati nello stabilimento Mirafiori di Torino. Infine, il top di gamma di questo quinquennio è rappresentato da una roadster a due posti e una coupé, anche questi prodotti in Italia.
Le motorizzazioni ancora non sono state specificate, ma è sicuro che i motori versione diesel verranno costruiti a Pratola Serra da VM Motor, un’azienda che produce anche per Jeep, Ram e Maserati. Saranno presenti delle configurazioni con il potente motore 1750 Turbo, già visto sulla nuova Alfa Romeo 4C e costruito sempre da VM Motor. Infine, le versioni top di ogni modello, monteranno motori V-6 benzina, progettati da Ferrari.
Questa volta sembra che la sportivissima casa automobilistica abbia davvero voglia di una svolta che possiamo dire epocale. Come risponderà il pubblico “alfista” davanti a questo cambio di rotta? L’allontanamento dalla FIAT servirà a far rivalutare il marchio nel mondo?
La distribuzione sarà gestita da FIAT in Europa e negli Stati Uniti d’America, mentre nel restante continente americano lo farà Jeep.
Non ci resta che aspettare la presentazione dei nuovi modelli e delle strategie di mercato di Marchionne, che sicuramente ci sta già stupendo positivamente, garantendo la produzione in Italia.
Adesso Alfa Romeo comincia a correre da sola e si apre un nuovo capitolo per gli amanti del biscione automobilistico.

Per gli automobilisti Alfa Romeo

Cambiamento già in atto grazie ad alcuni siti internet che hanno cominciato a vendere parti di ricambio per le automobili Alfa Romeo, per esempio Pezzidiricambio24.it – Alfa Romeo, permettendo a tutti gli amici alfisti di trovare i pezzi necessari per la manutenzione delle proprie vetture.

Lascia un commento